top of page

LABORATORIO DEL CAMMINO  Master Thesis Award

Oggi la questione urbana viene declinata in cambiamenti che appaiono sempre più difficili da comprendere. In bilico tra tensioni sociali, emergenze ambientali e ridefinizioni identitarie, le città e i territori sono spesso oggetto di una progettualità volta a disegnare nuove traiettorie di sviluppo e risignificare gli spazi in attesa ereditati dalla stagione di crescita e svuotati dalla crisi. Molti di questi tentativi sottendono un invito ad interrogarsi sui nuovi rapporti e scollamenti tra domande sociali e capitale materiale.

 

Il dibattito sul senso del progetto urbanistico in tempo di crisi ha orientato l’attenzione del Laboratorio del Cammino verso luoghi dove nel passato recente e lontano alcune emergenze, come terremoti, incendi, gestione rifiuti e abusivismo, hanno prodotto significative, spesso cruente, trasformazioni territoriali. Sono questi i luoghi dove l’urbanistica è stata messa alla prova nell’efficacia dei suoi presupposti conoscitivi e interpretativi e nell’utilità della sua strumentazione normativa.

 

Per studiare la consistenza materiale di questi luoghi e le pratiche che li abitano, urbanisti e studiosi della città e del territorio fanno un uso sempre più frequente di sopralluoghi, itinerari a piedi, visite collettive, camminate urbane e territoriali, derive ed erranze, nella consapevolezza che il contatto diretto con il luogo e i suoi abitanti sia un buon modo per cogliere, o per lo meno entrare in relazione, con la complessità della città contemporanea e con il suo, altrimenti difficilmente leggibile, tessuto di trasformazioni fisiche e innovazioni sociali. Si diffonde la convinzione che il camminare permetta di leggere in modo non scontato l’interazione tra le forme della città e le persone che la abitano, indagare i nessi che legano spazio, società e progetto, e costruire immagini, visioni e scenari in grado di produrre nuovi ordini e configurazioni spaziali.

 

Il Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio (DIST) del Politecnico di Torino bandisce un premio di tesi di laurea nell’ambito del progetto “Laboratorio del Cammino” . Tale iniziativa prevede l’erogazione di un premio, di importo pari a 553,00 euro (a netto IRAP), da assegnare rispettivamente al candidato che presenterà il miglior lavoro di tesi sul tema “Camminare nei territori in crisi”

Il premio è finalizzato al riconoscimento di una tesi di laurea magistrale in cui l’esplorazione urbana dal basso, il camminare, l’andare a piedi, il vedere, l’ascoltare e l’entrare lentamente nei luoghi, siano concepiti quali strumenti essenziali per leggere in modo originale alcuni dei caratteri fondamentali delle trasformazioni che le città e i territori vivono.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Per partecipare all’assegnazione dei premi i candidati devono possedere i seguenti requisiti:

  • aver acquisito il titolo di Laurea Magistrale afferente alle classi LM-04, “Architettura e ingegneria edile-architettura”, LM-48 “Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale”, LM-80 “Scienze geografiche” e titoli ritenuti equivalenti ai fini della presente selezione, anche conseguito all’estero, acquisito nel periodo compreso tra il 01.01.2018 e il 01.10.2019;

  • aver svolto la tesi di laurea sul tema sul tema “Camminare nei territori in crisi” .

 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA  

 

La candidatura dovrà essere inviata entro il 10 ottobre 2019, tramite la procedura on-line Apply, collegandosi alla propria pagina personale del Portale della Didattica (nella sezione Apply – “Scegli il percorso” – “Aggiungi iscrizione” – “Bandi, borse e premi”- “Premi di laurea”). In fase di compilazione della domanda sarà inoltre necessario allegare:

  • elaborato relativo alla tesi di Laurea in formato PDF  (massima dimensione del file allegabile 40 MB);

  • sintesi della tesi di Laurea di 4/5 pagine in formato PDF.

 

Il bando di selezione può essere visualizzato al seguente link.

Tesi vincitrice

 

Jacopo Ascari

"Disegnare e camminare. Le cinque città di Venezia tra erranza, racconto e progetto".

Tesi di Laurea Magistrale in Urban Planning & Policy Design (Politecnico di Milano)

Relatore: prof. Andrea Rolando

Menzione speciale

Sarah Casaburo

"L'abusivismo edilizio in Sicilia: il caso di Triscina. Da "cadaveri eccellenti" a possibili scenari di riqualificazione".

Tesi di Laurea Magistrale in Sustainable Architecture and Landscape Design (Politecnico di Milano)

Relatore: prof. Marco Mareggi

bottom of page